asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Cerca fra i titoli Frase esatta

Pesca anomala
Anno 8 N.4 - 27 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

Da oggi esordisce una nuova sezione della rivista riservata ai giovani. Uno spazio redatto interamente dai ragazzi, affinché possano esprimersi e dire la loro sulle tematiche sociali che li circondano.

Lo scopo di questa nostra sezione infatti è, sia quello di sentire la loro voce che molto spesso non è presa in considerazione, sia quello di incanalare una rete interna di comunicazione tra gli stessi, “trasformando” un semplice articolo in una vera e propria discussione tra alunni e scuole italiane che non hanno mai avuto la possibilità di
incontrarsi.

La sezione avrà cadenza settimanale.

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Nino Amadore, Paolo Balduzzi, Luciano Canova, Dario Carnevale, Roberto Garofali, Michele Giuliano, Luca Insalaco, Tahar Ben Jelloun, Franco La Magna, Franco La Torre, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Teresa Monaca, Gaia Montagna, Angela Morgante, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Vera Schiavazzi, Gilda Sciortino, Salvatore Vaiana.

  • Per una politica antimafia moderna;
  • In Sicilia si demolisce per sopravvivere. Dalla Blue economy la speranza per ripartire;
  • Settore ittico in alto mare, è crisi profonda nel Mare Nostrum;
  • Mazara del Vallo: il mare teatro di integrazione;
  • “Carta di Lampedusa”: manifesto euromediterraneo per il diritto alla vita;
  • Lampedusa: da isola di frontiera a motore dell’uguaglianza;
  • Nel Mediterraneo si pescano uomini in fuga. Imbarazzo se nella rete spunta un cadavere;
  • Crisi del settore alberghiero in Sicilia. Un tavolo tecnico per affrontare il declino;
  • Formazione Professionale: Regione diffidata per mancanza dell’albo degli operatori;
  • Lavoro: ecco i numeri del dramma siciliano. Salgono del 22% disoccupati e cassintegrati;
  • Così il Bilancio colabrodo abbatte Crocetta. Affondato da oltre 15 miliardi di residui attivi;
  • L’incubo di nuovi tagli alla Regione sociale;
  • Assessore alle infrastrutture Bartolotta: L’Anas sbloccherà opere per 600 milioni;
  • Pd, la lunga corsa per la segreteria siciliana. I big convergono sul nome di Fausto Raciti;
  • Europa: rapporto annuale evidenzia le minacce della povertà lavorativa;
  • Creativi sì, fessi no. Spot sul web contro il lavoro gratis;
  • Capire l’italicum;
  • L’Italicum approda alla Camera. Sondaggio Demopolis: l’opinione degli italiani;
  • Il Governo Letta e gli italiani: indagine dell’Istituto Demopolis;
  • Tassare il gioco non è un azzardo;
  • Da Palermo a Catania, ecco i magistrati in trincea;
  • L’anno giudiziario apre nel segno della lotta ai boss;
  • Il boss Riina dalla cella rilancia la sua guerra allo Stato;
  • “Così uccisi Dalla Chiesa, Di Matteo farà la fine del tonno”;
  • Di Matteo: Riina non si sfoga nella sua cella invia precisi messaggi di morte all’esterno;
  • E Pansa rivela: Matteo Messina Denaro non gestisce più Cosa Nostra;
  • Pm Boccassini depone al processo Borsellino. “Inascoltati i miei dubbi su Scarantino”;
  • L’azienda infiltrata resta in mano all’imprenditore;
  • Così si combatte la criminalità mafiosa;
  • L’Unione Europea all’attacco delle mafie. Direttiva europea sui beni confiscati;
  • Arturo Di Modica, artista ed evasore. Accordo per un miliione di euro al Fisco;
  • Il liutaio che salvò i violini dall’olocausto. Amnon Weinstein: «La musica è la speranza»;
  • Dalle poesie alle graphic novel. Per non dimenticare la Shoah;
  • A fumetti la storia di Jan Karski. Eroe scomodo che scoprì l'Olocausto;
  • Memoria, l’impegno del cinema: dalla Von Trotta alla web serie di Bechis;
  • La Sicilia inquinata in un’Italia a sovranità limitata;
  • Trent’anni dall’assassinio di un “Siciliano”: Pippo Fava, tra passione civile e giornalismo;
  • La Costituzione tunisina è rivoluzionaria;
  • Al Quirinale i tesori d’arte ritrovati. Ma il Caravaggio resta Most Wanted;
  • “La città salvata”, omaggio a Simone Weill. Mostra al femminile sulla città e la bellezza;
  • Torna il musical “La Baronessa di Carini”;
  • Delbono offre “Orchidee”. Una delle due è falsa;
  • Dai divi di Hollywood ai reportage in India, gli scatti della grande fotografa Eve Arnold;
  • Gitai: credo nella pace in Medio Oriente contro la danza della guerra e della morte;
  • In memoria di Carlo Mazzacurati, regista lieve, laconico “provinciale”;

 

asud'europa Junior

Anno 1 - Numero 1 - Palermo 27 gennaio 2014

Visto dai giovani

articoli e commenti di: Laura Albanese, Federica Battaglia, Federica Chinaglia, Sahar Chtourou, Arianna Grandi, Ayleen Ivonne Liverani, Silvia Longo, Riccardo Melucci, Giuseppe Raciti.

  • Esordio di asud’europa Junior. Sezione della rivista redatta dai ragazzi;
  • La crisi si risolve a ceffoni;
  • Ricostruzione e corruzione;
  • L' “occupazione fantasma” dell’Istituto Paolo Borsellino di Palermo;
  • La mia esperienza a Telejato;
  • Telejato a muso duro;
  • Bitcoin, la moneta che non esiste;
  • Un mito da ricordare: Nelson Mandela;


Rivoluzione alla sicilian
Anno 8 N.3 - 20 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Rosamaria Alibrandi, Giuseppe Ardizzone, Luca Bianchi, Giovanni Bianconi, Tito Boeri, Mario Centorrino, Caterina Chinnici, Alida Federico, Melania Federico, Franco Garufi, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Antonio Mazzeo, Graziella Mignacca, Fabrizio Patriarca , Stefano Patriarca, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Elvira Serra, Nicola Tranfaglia, Simonetta Trovato, Roberto Turno, Maria Tuzzo.

  • Le inchieste e il vaso di Pandora;
  • L’Ars approva la manovra di stabilità. Sul voto pesa l’inchiesta sulle spese pazze;
  • Una manovra da un miliardo e mezzo. I tagli ammontano a 320 milioni di euro;
  • Fondi alle università, sussidi alle famiglie. Stabilizzati oltre 20mila precari degli enti locali;
  • La normalità di un risultato storico;
  • Crocetta: “Soddisfatto della manovra. Io il vero rottamatore d’Italia, non Renzi”;
  • La Regione è finita;
  • Le spese pazze di politici e amministratori. Sedici regioni nel mirino dei magistrati;
  • Dai balli cubani alle tinture per capelli. Fenomenologia di un malcostume diffuso;
  • Credito facile per le imprese giovanili. Tasso zero tra i 18 e 35 anni, soprattutto rosa;
  • Sicilia peggior regione europea per la dispersione scolastica;
  • Ispettori del lavoro: corsisti del Formispe in attesa di entrare in servizio da 2 anni;
  • 800mila italiani cambiano regione per curarsi. In un anno spesi 2 miliardi, record in Sicilia;
  • Sondaggio Demopolis: cresce di quasi 5 punti il consenso al PD dopo il primo mese di Renzi;
  • La crisi fa crescere le fatture dei maghi;
  • Pensioni: l’equità possibile;
  • Un contributo basato sulla differenza tra pensioni percepite e contributi versati;
  • L’Italia fra passato e futuro;
  • Lavoro e rispetto, per persona e fatica, sono i valori fondativi della nostra educazione;
  • A cannonate a due passi dalla Valle dei Templi;
  • Esercitazioni militari a due passi dallo splendore di Punta Bianca;
  • Cuffaro: “Andato a sbattere contro la mafia, ho sbagliato a frequentare certe persone”;
  • “Berlusconi avrebbe dovuto comportarsi diversamente lasciando subito la carica”;
  • Marcello Dell’Anna, ex boss laureato in legge. Dalla sua cella insegna diritto agli avvocati;
  • Il pentito Mutolo rivela: “Borsellino sapeva che qualcuno voleva accordo con i boss”;
  • Libera: le mafie restituiscono il maltolto. Primo Forum regionale sui beni confiscati;
  • I giovani del “ceto medio” nella devianza, preoccupa il “malessere del benessere”;
  • Il Centro Studi Paolo Borsellino porta la sua testimonianza ai ragazzi del Malaspina;
  • “Buon compleanno Paolo”: al Malaspina si spengono le candeline con Ficarra e Picone;
  • Beni confiscati, oltre 3 milioni per le imprese al Sud;
  • “Il giudice Rocco Chinnici era mio padre”. Quella mattina in via Pipitone Federico;
  • La camorra e l’acqua;
  • Mafia, al Nord un indagato su 5 è imprenditore. ‘Ndrangheta coinvolta nell’84% dei processi;
  • Il ritratto perfetto dell’uomo inetto e inquieto? Lo regala un osceno e tragicomico Sada;
  • Il testamento di Mandela secondo Stengel;
  • Arnoldo Foà, il nostro Novecento;
  • Foto preziose di Sicilia in chiave sciasciana. Minnella e Scianna riscoprono colori e sapori;
  • Strage di Lampedusa: scatto di Parrinello su Internazionale fra le migliori foto 2013;
  • “La grande bellezza” in corsa per gli Oscar. Sorrentino: “Ci speravo, statuetta un sogno”;
  • Enna «periferia» di Hollywood. È nato qui il «Fico d’India western»;
  • Orrori cattolici, capitale umano e danni di internet;


Cultura in movimento
Anno 8 N.2 - 13 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Paolo Berizzi, Attilio Bolzoni, Alessandro Bucciol, Laura Cavalli, Ambra Drago, Michele Giuliano, Vito La Fata, Franco La Magna, Diego Lana, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Salvo Palazzolo, Naomi Petta, Roberto Perotti, Paolo Pertile, Veronica Polizzi, Fabiano Schivardi, Alessandra Sommacal, Simonetta Trovato, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo, Angela Visconti.

  • Una finanziaria di sviluppo antimafia;
  • Erasmus, il popolo dei viaggiatori di cultura. Oltre 24.000 hanno studiato all’estero nel 2013;
  • La Sicilia all’ottavo posto tra le regioni italiane. Da Palermo il maggior numero di ragazzi;
  • La Spagna la meta preferita dagli studenti. E si viaggia anche per trovare un lavoro;
  • Esperienza formativa anche per i docenti. Oltre 1600 hanno insegnato all’estero nel 2013;
  • “Erasmus once, Erasmus forever”. Così i ragazzi raccontano la loro esperienza;
  • Euromed Carrefour Sicilia, canale dei giovani. Scambi di studenti non solo con i paesi Ue;
  • Cesie, un’organizzazione internazionale per promuovere crescita e sviluppo culturale;
  • Italia tra i paesi più virtuosi nell’incoraggiare gli studenti ad andare a studiare all’estero;
  • Ance Sicilia: nel 2012 nessuna notizia di metà delle gare d'appalto bandite;
  • La disoccupazione vola, boom di domande. Persi altri 448 mila posti, pagano i giovani;
  • Fotografia dell’Italia da parte dell’Istat: una pensione su due sotto i mille euro;
  • Più controlli contro le frodi per rendere produttiva la spesa agricola europea;
  • La Corte dei conti sollecita un’attenzione maggiore da parte delle amministrazioni locali;
  • Quei dirigenti ministeriali: così numerosi e iperpagati;
  • I dirigenti di vertice italiani sono pagati tra il 50 e l’80% più dei colleghi europei;
  • Agricoltura: a rischio 100 milioni di fondi Ue non impegnati dai distretti produttivi;
  • Formazione: in alto mare l’istituzione dell’albo. Il Codacons prospetta una class action;
  • Associazionismo antimafia oggi: il coraggio di guardarsi dentro;
  • Quando Cosa Nostra si siede a tavola;
  • Dalle panelle ad aragoste e cannoli. I boss riscoprono il gusto delle “mangiate”;
  • La Sicilia si stringe attorno ai pm antimafia finiti nel mirino di Riina e Messina Denaro;
  • Concluso il ciclo di lezioni sulla lavorazione del latte riservato agli ospiti del Malaspina;
  • Il rito dell’occupazione degli istituti scolastici;
  • Acireale, all’istituto penale dei minori cena solidale per i migranti e i rifugiati;
  • Fiat-Chrysler, il difficile arriva ora;
  • La vera sfida inizia adesso: dal controllo della famiglia Agnelli alla modalità produttiva;
  • La redistribuzione non va al nido;
  • Curioso viaggio nella fabbrica svizzera dove il caro estinto diventa un diamante;
  • Se Barack Obama è presidente il merito è (anche) del jazz;
  • Sistema-Sicilia e politiche sociali. Demografia, occupazione, povertà;
  • Il sistema-Italia sta male, ma il Mezzogiorno sta peggio;
  • Priorità l'integrazione del reddito al minimo, per chi cade al di sotto della soglia di povertà;
  • Una solidarietà sociale e territoriale. Vera “rivoluzione” per il Mezzogiorno;
  • I giovani italiani riscoprono l’amore per i nonni. Oltre l’80% vorrebbe fare un viaggio con loro;
  • Palermo, la stagione 2014 del Teatro Massimo si inaugura col 150° anniversario di Strauss;
  • «La realtà si conosce solo per via di poesia». Sereni-Ungaretti, lettere da figlio a padre;
  • “Christmasvertigo”, vetrina d’artista ispirata al film di Alfred Hitchcock;
  • «Apriti cielo» e giù gran risate a catinelle. Il Teatro Biondo rinasce con Ficarra e Picone;
  • Palermo, i Rabbischi in scena per un sorriso. Da venti anni la compagnia semina allegria;
  • Olocausto, ecco il film mai visto di Hitchcock. Custodito in un museo, presto in cinema e tv;
  • Capitani galattici e vegetali mostruosi;


La rinascita possibile
Anno 8 N.1 - 6 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Nino Amadore, Totò Benfante, Salvo Fallica, Piero Formica, Franco Garufi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Rosangela Spina, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo.

  • Una fitta agenda politica senza Sud e mafia;
  • Il Mezzogiorno resta in apnea;
  • Così la Sicilia non perderà i fondi Ue;
  • La Sicilia ce l'ha fatta a superare il budget. Restano a rischio disimpegno sette miliardi;
  • Aziende in crisi, al Ministero 159 vertenze;
  • Il 2014 parte incerto per 120mila lavoratori;
  • Italia sempre più vecchia, senza figli e lavoro. Fiaccati dalla crisi, in 73.000 nelle baracche;
  • Salari in picchiata, peggio che venti anni fa. Un milione di nuovi disoccupati in 4 anni;
  • Cisl: il 2013 anno di tracollo per la Sicilia “Governo disastroso, politica fallimentare”;
  • L’agricoltura è fuori moda nell’Isola. Il settore dominato dagli “anziani”;
  • Colf e badanti: in Sicilia uno su due lavora in nero;
  • Sondaggio dell’Istituto Demopolis. Le “previsioni politiche” 2014 degli italiani;
  • Economia collaborativa contro la depressione;
  • L’associazionismo antimafia preso sul serio;
  • I potentati locali e il mancato ruolo dei partiti;
  • Il ritardo nella riforma degli enti locali ha complicato il rapporto tra Stato e regioni;
  • “Se’ nùmmari” in bilico fra tragedia e mito. A Trecastagni debutta lo spettacolo di Rizzo;
  • Pirrotta: “Due voci di dolore da lontano”. Rizzo: “Orazio e Anna nella spirale del delirio”;
  • 1914-2014: cento anni da Grande guerra e rivoluzione futurista, confronto possibile?;
  • È morto monsignor Vincenzo Noto. Sacerdote vicino agli ultimi del mondo;
  • Le mille forme dell’eros e il sesso-destino. Enciclopedico Schmitt, tra piazza e pappagalli;
  • “E’ passato il generale Patton… e non solo”. Presentato a Serradifalco il libro di Petix;
  • Saggio a doppia firma di Camilleri e De Mauro: Così la nostra lingua cambia e ci cambia;
  • Gli artisti occupano i capannoni della Fiera. Palermo: nasce Teatro Mediterraneo Occupato;
  • Natura morta, biciclette e ghiaccio;


Anonymous con la coppola
Anno 7 N.48 - 23 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Barbara Bisazza, Attilio Bolzoni, Valeria Bonanno, Dario Carnevale, Giuseppe De Simone, Ambra Drago, Alida Federico, Melania Federico, Enzo Gallo, Franco Garufi, Michele Giuliano, Tano Gullo, Fadi Hassan, Francesco La Licata, Franco La Magna, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gabriello Montemagno, Renzo Orsi, Gianmarco I.P. Ottaviano, Francesca Paci, Aldo Penna, Naomi Petta, Davide Raggi, Ugo Saitta, Gilda Sciortino, Greta Sclanich, Giusi Spica, Francesca Torino, Maria Tuzzo.

  • Se il governo antimafia chiude i centri antimafia;
  • Il business della sicurezza globale, 100 miliardi. Basso allarme, e le aziende investono poco;
  • In Italia non esistono dati ufficiali sui danni economici da incidenti informatici;
  • Le frodi creditizie non sentono la crisi: Sicilia, 1.250 casi nel primo semestre 2013;
  • Tra le province guida Palermo con 387 casi. Sempre più colpiti gli under 30;
  • La rete dei bulli che colpisce i più fragili;
  • Da Adusbef e Federconsumatori patrocinio gratuito ai minori;
  • Vendite online oltre quota 11 miliardi;
  • eBay: comprare in Rete con i soldi della Rete;
  • Da informatici a milionari, storia di due italiani tra i maggiori produttori di «criptomoneta»;
  • Giochi e finanza: fenomeno Bitcoin. Tra vincite offshore e rischio riciclaggio;
  • La mafia maldestra, così cambia il pizzo;
  • Roberti allontana la paura delle stragi: “Cosa nostra non ha la forza di venti anni fa”;
  • Dia: guerra all’economia illegale. Nel 2013 confische per 2,8 miliardi;
  • Un sito per battere l'omertà. MafiaLeaks: nasce il portale antimafia;
  • La Sicilia patria dei ladri d'identità;
  • Di Matteo: “Mi chiedo se ne valga la pena ma le minacce mafiose non mi fermeranno”;
  • Palermo scende in piazza per esprimere solidarietà e chiedere protezione per Di Matteo;
  • Così l’Italia ha disimparato a produrre;
  • La cattiva allocazione delle risorse il male del mercato del lavoro italiano;
  • Matteo, il Re senza scettro;
  • Un silenzio da spezzare;
  • Pd, torna di moda il “modello Ichino”. Niente articolo 18 per i neo-assunti;
  • Legge Elettorale in un sondaggio Demopolis: Gli italiani vogliono un sistema maggioritario;
  • Una banca dati sui vitigni autoctoni. Parte il progetto di tracciabilità genetica;
  • Progetto Faro, quadro dei fabbisogni formativi della regione Siciliana;
  • L’impresa produce valore;
  • La sinergia Impresa-Comunità-Stato. Circolo virtuoso per lo sviluppo del paese;
  • L’Italia che soffre;
  • Coldiretti, in Italia la povertà alimentare è cresciuta in un anno del 35%;
  • Ridurre le tasse si deve;
  • È necessario affiancare alla diminuzione delle aliquote una lotta all’evasione;
  • Tre anni fa iniziava la rivolta in Tunisia. Ecco cosa resta delle “Primavere arabe”;
  • Il 17 dicembre 2011 Bouazizi si dà fuoco: è la rivoluzione che infiamma il Medio Oriente;
  • Giudice di pace europeo, all’Ars un ddl. Borse di studio per le tesi sull’argomento;
  • Cooperazione e fiducia tra imprese per uscire dalla crisi;
  • Cinquecento giovani per la cultura. Bando del Ministero dei beni culturali;
  • “È passato il generale Patton … e non solo”;
  • Canicattì, alla Badia inaugurato Polo museale e centro Legalità dedicato a Saetta e Livatino;
  • Mazara del Vallo, Fondazione San Vito Onlus il prefetto di Trapani a pranzo con i migranti;
  • “Il Babbio”: quando Palermo rideva;
  • Memorie minime di cose forse poco essenziali. Perec cerca curiosità e complicità nei lettori;
  • L'omicidio di Giuseppe Fava trent'anni dopo. Una docufiction rievoca l'epopea de I Siciliani;
  • VeganMed Fest, festival euromediterraneo per le “pratiche felici per cambiare il Pianeta”;
  • La Sicilia nel cinema di Ugo Saitta al Centro Sperimentale di Cinematografia;
  • Lo “schifo” di Pirandello per il cinema;


Usurati dalla crisi
Anno 7 N.47 - 16 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Magda Bianco, Valeria Bonanno, Marco Calabrò, Micaela Cappellini, Dario Carnevale, Mario Centorrino, Pietro David, Ambra Drago, Salvo Fallica, Alida Federico, Melania Federico, Stefano Firpo, Roberto Galullo, Enzo Gallo, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Francesca Lotti, Davide Mancuso, Antonio Mazzeo, Naomi Petta, Gilda Sciortino, Richard Stengel, Maria Tuzzo, Roberta Zizza.

  • Se si tornano a bruciare i libri in piazza;
  • Le "White list" non piacciono agli appaltatori. Aumentano le imprese col rating di legalità;
  • Estorsioni e usura: le vittime non più sole;
  • Stato, mondo imprenditoriale e Associazioni a sostegno di chi ha saputo dire “no”;
  • Se i «Compro oro» attirano le mafie;
  • Un fatturato complessivo da 12 miliardi che fa gola anche alla criminalità straniera;
  • Lavoro, lettera aperta del comitato ispettori sulle criticità del profilo professionale;
  • Imprese, in Sicilia calo vertiginoso dell’artigianato nell’ultimo triennio;
  • Finanziamento all’impresa: cosa propone il Governo;
  • Indirizzare verso l’impiego produttivo parte del risparmio nazionale;
  • Brusca: la strage di Capaci accelerata per influire sulla trattativa con lo Stato;
  • Fondo Micciulla assegnato agli scout. Bene confiscato alla mafia restituito alla città;
  • Sondaggio dell’Istituto Demopolis: la sfida della nuova Segreteria di Renzi;
  • Il Pd aumenterà i propri consensi: ne sono convinti i due terzi degli elettori;
  • Un nuovo corso per il Pd e per l’Italia;
  • Renzi trionfa anche in Sicilia con il 59,1%. Ecco gli eletti all’assemblea nazionale Pd;
  • Ludopatia, la febbre del gioco d’azzardo. Una dipendenza in crescita anche in Sicilia;
  • Cisl: “Tagliare tasse e sprechi per rilanciare lo sviluppo della Sicilia”;
  • Il ruolo delle mafie negli sbarchi di immigrati;
  • La ‘ndrangheta sembra avere un ruolo chiaro negli arrivi, Cosa Nostra appare più defilata;
  • Save the Children: “L’Italia SottoSopra”. Quarto Atlante dell’Infanzia (a rischio);
  • Un milione di minori vive in povertà assoluta. In Sicilia un bambino su 5 in crisi economica;
  • Il dramma senza fine dei minori rifugiati;
  • Letta la chiama abolizione del finanziamento ma i partiti continueranno a incassare i soldi;
  • Fondi europei: 117 miliardi per 2014-2020. Oltre 22 miliardi a Sicilia e Mezzogiorno;
  • Test a Trapani Birgi dei nuovi droni squalo;
  • Donne nell’economia: perché la crescita sia inarrestabile;
  • Vanno rimosse le radici profonde dei divari. Altrimenti, il processo sarà molto lungo;
  • Pubblicata la guida di Erasmus+ 2014. Finanziamenti per 1 mld e 800 milioni di euro;
  • Svizzera-Cina, accordo con vista sull’Europa;
  • Torna “Rock10eLode - School bands contest”. Rassegna musicale dedicata ai giovani artisti;
  • “Difendiamo la Vucciria”, a Natale. Addiopizzo ridà vita al quartiere di Palermo;
  • “In bella mostra, ricordando Franco e Ciccio”. A Roma rivive il mito del duo comico;
  • Un anno da passare con gli animali. Calendario solidale con gli amici dell’uomo;
  • Brancaccio, due giorni dedicati a Danilo Dolci. Dibattiti e incontri organizzati dagli studenti;
  • Nelson Mandela, l'aristocratico ferito. Ripudiò Gandhi per sposare la lotta armata;
  • "Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza", la nuova favola di Sepùlveda;
  • In crisi ed errante, è l’ebreo di Curt Leviant. Le tentazioni senza tempo direbbe Nachman;
  • Pio La Torre, Cesare Terranova e la Relazione di minoranza del 1976;
  • Dalla Relazione lezioni sempre attuali per un’effettiva e efficace strategia antimafia;
  • La relazione di minoranza di La Torre riletta con gli occhi di un giovane storico;
  • Musica e cultura letteraria all’Auditorium Rai;
  • Rassegna di concerti a Palazzo Alliata. Si parte con l'esibizione di Giovanni Sollima;
  • “Lo Schiaccianoci” di Cajkovskij. Grande classico per il Natale del Massimo;
  • Il Jazz e Arbore ripartono da Palermo;
  • Desidere, suicidi, tacchini, divorzi e il niente del Sud;


Frode alimentare
Anno 7 N.46 - 9 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Valeria Bonanno, Augusto Cavadi, Daniela Ciralli, Filippo Maria D’Arcangelo, Ambra Drago, Salvo Fallica, Alida Federico, Melania Federico, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Gaia Montagna, Angela Morgante, Filippo Passantino, Aldo Penna, Naomi Petta, Federico Pontoni, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Alma Torretta, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana, Pietro Vento.

  • I pericoli del mercato alimentare globale;
  • Agromafie, le mani della criminalità su alimentazione, ambiente e territorio;
  • Un giro d’affari da 14 miliardi di euro. Falsi alimentari e controllo del mercato;
  • L’infiltrazione si fa sempre più profonda. Ora le mafie entrano nelle industrie;
  • Fotovoltaico, minacce ai coltivatori per entrare in possesso dei terreni;
  • Natale a tavola nel segno dell’antimafia. Libera Terra lancia i cesti della legalità;
  • Confagricoltura: difendere l’Olio d’oliva. Prodotto d’eccellenza della Sicilia;
  • Dalla Spagna oltre 270mila tonnellate di olio. E sulla produzione pesa il fattore siccità;
  • “Una risposta dallo Stato in tempi veloci”. Il grido dei lavoratori delle aziende confiscate;
  • Premio internazionale “Beato Pino Puglisi”. Riconoscimenti a Lampedusa e profughi;
  • Confische alla mafia ad un bivio;
  • Lotta a Cosa nostra una questione europea. A Bruxelles ricordo di Falcone e Borsellino;
  • Semplificazioni per imprese e cittadini. La misurazione nazionale nel settore edilizio;
  • Il narcotraffico fattura 300 miliardi di dollari. In Italia vale il due per cento del Pil nazionale;
  • L’impatto della corruzione nel sistema politico, amministrativo, istituzionale italiano;
  • Rapporto Transparency International 2013. Italia al 69° posto al mondo per trasparenza;
  • Il Pd porta quasi 3 milioni di cittadini ai gazebo. Renzi stravince, Prodi lo sostiene: top inciuci;
  • Sconfitta netta di Cuperlo, sinistra sotto shock. Matteo vince anche in Sicilia, soddisfatto Lupo;
  • Demopolis: Il PD resta primo partito, ma Centro Destra avanti di tre punti;
  • Demopolis: per il 71% degli italiani la decadenza non fermerà Berlusconi;
  • La beata ignoranza degli italiani sugli incentivi alle rinnovabili;
  • La componente A3 permette di risparmiare. Ma gli italiani, specie i giovani, ne sanno poco;
  • La Sicilia abbraccia la Green economy. Serve normativa che regoli settore energetico;
  • Formazione Professionale, varati i corsi. Uno su tre è per estetisti e parrucchieri;
  • Guerra alla povertà: l’unica da combattere;
  • Pensioni, la crisi morde il potere d’acquisto. Bruxelles lancia l’allarme: anziani in pericolo;
  • Prevenzione contro gli infortuni in azienda. L’Inail: gli incidenti sono in calo in Sicilia;
  • Un esercito silenzio e laborioso. Identikit dell’imprenditoria cinese;
  • Allarme dell’Osservatorio Federconsumatori. A Natale si prevedono consumi negativi;
  • “Al di la del muro”, i sogni e le paure dei carcerati di Enna in un cortometraggio;
  • Una festa per i bambini dell’Ospedale Cervello. Giochi, allegria e doni per i piccoli pazienti;
  • Undici nuove rotte da Catania e da Comiso per collegare nord Italia e Europa occidentale;
  • A rischio la nazionalità dei risparmi italiani;
  • Problemi e vantaggi della rivalutazione delle quote della Banca d’Italia;
  • Il miglior regalo di Natale possibile è quello che dona un sorriso e un aiuto;
  • Dai bambini dell’Africa agli animali. Tutte le possibilità per un Natale solidale;
  • Dai media al turismo religioso. Ecco la “rivoluzione Bergoglio”;
  • Gianrico Carofiglio e l'Italia di oggi. «Un paese manipolato per anni»;
  • Torna lo Zio, una calamita per i traditori. Piedimonte non cade nei tranelli dei sequel;
  • Soli davanti a web e tv, studiano poco. Ecco i nativi digitali fotografati dal Moige;
  • Dalla storia all'attualità nell'area metropolitana di Catania;
  • Seconda parte del viaggio nell’architettura e nei monumenti della città etnea;
  • Don Comiso Scordato e “la Chiesa di tutti”. In un libro le esperienze ecclesiali di frontiera;
  • “Extra, artisti uniti per Lampedusa”. Al PalaEmpedocle divertimento e solidarietà;
  • Dalla Sicilia la tragedia di Marcinelle rivive nella miniera che inghiotti gli operai;
  • “C’era una volta in Sicilia”: I cinquant’anni del Gattopardo;
  • Ecco “La Buca” il nuovo film di Ciprì. Intanto “Terramatta” va in Australia;
  • Al Torino Film Festival premio Fipresci al canadese “Le démantèlement”;


Le fabbriche di disoccupati
Anno 7 N.45 - 2 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Isabella Albanese, Massimo Arnone, Valerio Bassan, Dario Carnevale, Giovanni Criscione, Daniela Del Boca, Sofia Di Giuseppe, Alida Federico, Melania Federico, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Claudio Lucifora, Davide Mancuso, Anna Meldolesi, Gaia Montagna, Ferdinando Ofria, Roberto Perotti, Naomi Petta, Paola Profeta, Chiara Saraceno, Gilda Sciortino, Marta Serafino, Rosangela Spina, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • Il Meridione ago della bilancia della ripresa economica del Paese;
  • Diritto allo studio e stop alla precarietà. Studenti in rivolta, scuole occupate;
  • In Sicilia dispersione scolastica al 30%. Dossier Cgil sullo stato delle scuole dell’Isola;
  • Istituti a pezzi, formazione inefficace. I nodi da sciogliere nell’istruzione siciliana;
  • Lettera degli studenti al ministro Carrozza. Dieci domande per invertire la marcia;
  • Il Miur: “Dal governo provvedimenti volti allo sviluppo del sistema scolastico”;
  • L’Istat lancia dati allarmanti sulla disoccupazione giovanile in Italia;
  • Report Sud: in 6 anni il Pil è sceso del 12%. E Diste lancia l’allarme lavoro in Sicilia;
  • Conto alla rovescia per le primarie Pd;
  • Assemblea Nazionale, ecco i candidati siciliani nelle tre liste in corsa per le primarie;
  • Sondaggio Demopolis: l’opinione degli elettori. I giudizi sul confronto tv sulle Primarie PD;
  • Nelle Regioni la politica costa 1 miliardo;
  • Come cambia il consenso nell’Isola. Demopolis: il voto dei siciliani per le Politiche;
  • Tante proposte per il reddito minimo: ecco le differenze di vedute dei partiti;
  • La prevenzione degli infortuni sul lavoro non premia più;
  • La legge di stabilità cancella gli incentivi per le imprese più impegnate nella sicurezza;
  • Le mafie nel mirino dell’Europa. Convegno alla Dia di Palermo;
  • Rosy Bindi: “Sulla mafia e i beni confiscati lavoro comune tra istituzioni e associazioni”;
  • Criminalità e rischiosità dei crediti: un’analisi per le banche di credito cooperativo;
  • Incidenti stradali, piaga che si può prevenire. In Sicilia oltre 13 mila all’anno, 36 al giorno;
  • Parte la corsa alla nuova programmazione Ue. Pmi: per la Sicilia disponibili 6 miliardi di euro;
  • Qualità della vita: Trento al top, Napoli ultima. Vanno meglio Milano, Roma, Bologna, Firenze;
  • A Palermo si vive male, lo dimostrano nuovi indicatori sociali;
  • Ue, aiuto ai paesi in via di sviluppo un vantaggio per il 69% dei cittadini europei;
  • Le quote di genere due anni dopo;
  • Dalla storia all'attualità nell'area metropolitana di Catania;
  • Come l’architettura e i monumenti raccontano la storia della città etnea;
  • Tradire conviene al traditore. Ma collaborare conviene a tutti;
  • Sms solidale per combattere l’Aids. Una donazione di 2 euro al 45505;
  • Daisaku Ikeda, storia di un uomo che ha guardato il futuro;
  • La gioiosa macchina di Occhetto;
  • Lavoro: “Rapporto sulla sussidarietà”. Così i neo laureati creano le relazioni sociali;
  • I bibliotecari più stravaganti del grande e piccolo schermo;
  • “Bocca di Lupa”, un film da sfogliare;
  • Gutenberg il Geek, così Jeff Jarvis racconta il primo imprenditore tecnologico della storia;
  • Pio La Torre e l’antimafia dei comunisti. In un libro la relazione di minoranza del 1976;
  • Una golem, un genio, una magica New York. Se lo scontro di civiltà si risolve in… amore;
  • Change.org, il sito delle grandi battaglie civili. Creato da un’ex maestra per cambiar il mondo;
  • Arriva nelle sale “31 gradi kelvin”. Storie di quotidiana sopravvivenza;
  • Acciaio, “una cosa fuori dal comune”;
  • «La mafia uccide solo d’estate», lo sguardo di un ragazzo rilegge la cronaca siciliana;
  • Show dell’ex “Iena” Pif alla presentazione. Al teatro Biondo con la generazione antimafia;


Non tutto ha un prezzo
Anno 7 N.44 - 25 novembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Dario Carnevale, Carlo Devillanova, Francesco Fasani, Alida Federico, Melania Federico, Simonetta Fiori, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gerardo Marrone, Gaia Montagna, Michele Pagliaro, Delia Parrinello, Naomi Petta, Gilda Sciortino, Cristoforo Spinella, Marco Travaglio, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • La lotta alla mafia comincia dal Parlamento;
  • Dalla tenuta di Suvignano a immobili di lusso. Beni confiscati, la legalità non si può vendere;
  • Appartamenti, aziende, ville, terreni agricoli. Più di 12.000 i beni sottratti alla criminalità;
  • In Sicilia quasi la metà delle confische totali. Cresce il numero dei sequestri al Nord;
  • Caruso: “La vendita è un falso problema”. “Pronti a risequestrare i beni se necessario”;
  • Saguto: “Cessione dei beni è da scongiurare”. “Sugli amministratori polemica strumentale”;
  • Gozzo: “Occorre coraggio per battere mafia”. “Ma lo Stato fornisca gli strumenti giusti”;
  • I lavoratori non paghino le lungaggini delle confische;
  • A Palermo flash mob per Di Matteo. In piazza oltre un migliaio di persone;
  • Trapani-Caltanissetta, nuove minacce ai pm. Le intimidazioni non fermano le inchieste;
  • Zen: il documentario di Anna Reiter lo ritrae come una Repubblica Libera;
  • La “sbirritudine” di Provenzano per Giuffrè. “Riina venduto per far pace con Stato”;
  • L’appello di Confindustria: Tutelare beni confiscati e lavoratori;
  • A Palermo il 90% imprese in amministrazione giudiziaria riesce a tornare sul mercato;
  • Pd, a Renzi il primo round delle primarie. Polemica al fulmicotone con D’Alema;
  • Il Pdl si spacca, Alfano lascia Berlusconi. Nel Nuovo Centrodestra tutto da organizzare;
  • Pdl, sondaggio dell’Istituto Demopolis: come cambia il consenso dopo la scissione;
  • Giornata contro la violenza sulle donne. Incontri e iniziative per il 25 novembre;
  • Palermo: alla Real Fonderia al via. “Nuda, arti e culture contro la violenza”;
  • Da più di vent’anni conforto, vigilanza e aiuto. “Le Onde”, punto fermo contro i femminicidi;
  • Una seria politica per i rifugiati è possibile;
  • I programmi dell’Agenzia Onu per i rifugiati permettono l’asilo a chi è in un paese terzo;
  • Le incognite della situazione siciliana;
  • Fango e rabbia, l’Italia si scopre fragile;
  • Crocetta apre al confronto con la Cisl: “Convoco imprese e sindacati”;
  • Dipendenti e pensionati col minimo. Il fisco dipinge la Sicilia della crisi;
  • Distretti produttivi una risorsa per la sicilia;
  • Porti in Sicilia, opportunità di sviluppo. Assomarinas: più posti nei cantieri portuali;
  • Al liceo Meli lectio magistralis sulla Shoa. Capire l'orrore di ieri per salvare il presente;
  • Redattore sociale, ventesima edizione del “Seminario di formazione per giornalisti”;
  • Premio Sodalitas Giornalismo per il Sociale per articoli su temi di rilevanza umanitaria;
  • Napoli, al via “Pizza e po' mo' dono”. Pizzaioli uniti contro le baby gang;
  • Filippine, 4 milioni i bambini colpiti dal tifone. Save The Children lancia appello per gli aiuti;
  • Il Ciss dà il via a due corsi formativi sui vari aspetti della progettazione;
  • Il Parlamento europeo approva programma per istruzione e promozione dell'occupabilità;
  • Oltre 100 mila famiglie gay hanno bambini. La rivoluzione civile che non fa più clamore;
  • Ma perché i comunisti mangiano i bambini? Un libro svela la nascita dell’Orco: Natale 1943;
  • Rispetto umano nelle ex carceri Inquisizione. Allo Steri 100 volti contro ogni discriminazione;
  • Tamàr, eroina tra uomini pavidi ed egoisti. Come romanzare (e migliorare) la Bibbia;
  • La lieta novella di Agnese Borsellino. “Ti racconterò tutte le storie che potrò”;
  • I figli di Agnese e Paolo Borsellino: “Da nostra madre grande lezione di vita”;
  • Salvo Palazzolo: “Agnese Borsellino voleva che il suo racconto donasse speranza e forza”;
  • I dieci luoghi più belli per isolarsi dal mondo e leggere un buon libro;
  • Dal “reading nook” alla poltrona multiuso, ecco la classifica dei luoghi più rilassanti;
  • Scende in piazza la solidarietà per la Giornata della colletta alimentare;
  • Ma per il Banco Alimentare è allarme. Dal 2014 rischia di non poter erogare aiuti;
  • “La “spintarella” da Cicerone a Mussolini”;
  • Il ritorno di Verdi: “La traviata” torna in scena;
  • Nuove forme di finanziamento per il cinema. Dal crowdfunding le risorse per i film;
  • Il caso italiano di “Draghi” (Dragons) serie televisiva creata da Stefano Voltaggio;
  • Dalla Germania a San Cataldo 2300 chilometri per raccogliere le olive;
  • Il tesoro palermitano da 60mila film;
  • “Ridere di mafia? Sì se satira non offende”. Pif presenta il suo film girato senza pizzo;
  • La sensuale, e fragile, vita di Adele;
  • A Torino la 31a edizione del grande festival cinematografico;
  • Insondabili universi femminili, passioni saffiche e Veneri vendicatrici;


Giustizia a porte chiuse
Anno 7 N.43 - 18 novembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Giorgio Boatti, Attilio Bolzoni, Dario Carnevale, Lorenza Castagneri, Ambra Drago, Salvo Fallica, Alida Federico, Simonetta Fiori, Franco Garufi, Michele Giuliano, Emanuele Imperiali, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Marino Niola, Francesca Pasimeni, Fabio Pavesi, Naomi Petta, Salvatore Porracciolo, Francesco Re, Gilda Sciortino, Giusy Titone, Maria Tuzzo, Pietro Vento, Niccolò Zancan.

  • Così i boss possono riprendersi i beni sequestrati;
  • Il terremoto della riforma giudiziaria;
  • Ridotto il numero dei tribunali, salvi quelli delle aree a rischio criminalità organizzata;
  • Eliminati 667 uffici del giudice di pace. Da risolvere i casi di incompatibilità;
  • In Sicilia cancellati tre tribunali: prezzo alto per una regione ad alto tasso criminale;
  • Le opinioni dei magistrati e degli avvocati: “La riforma non assicura giustizia migliore”;
  • Tribunale dei Nebrodi: è l’ora delle scelte;
  • Quei tagli pericolosi ai tribunali;
  • Il referendum sui tribunali passa in Cassazione. Ma l’ultima parola è della Corte Costituzionale;
  • La mappa delle piccole carceri non utilizzate. Dap: ex mandamenti pretorili, sono dei comuni;
  • Pd sempre nel caos: da quello delle tessere a quello sui numeri dei congressi locali;
  • Ho preso la tessera del Pd, ma non so il perché;
  • Capisce e si adegua così la Piovra vince;
  • “Lasciata sola contro i boss, ecco perché non sono più un sindaco della Locride”;
  • Caselli va in pensione, una vita per la giustizia. Dal terrorismo alla mafia, ha segnato la storia;
  • “Alla Certosa di Avigliana preparavo i funghi”. Con Don Ciotti amici dalle vite blindate;
  • Ira di Riina su Di Matteo: gli romperei le corna. Allarme di Messineo: chiamata alle armi;
  • Caltanissetta, protocollo Fai-Confindustria. L'accordo supporterà le imprese antiracket;
  • Giustizia e lotta alla mafia durante la crisi;
  • Palermo, convegno nazionale di diritto penale;
  • Otto imprese del sud Italia insignite al merito per progetti di reinserimento minori carcerati;
  • Conclusi 2 anni di orientamento professionale e stage nelle istituzioni e in 388 aziende;
  • Aziende confiscate, in Commissione Giustizia il disegno di legge popolare “riattivo il lavoro”;
  • Confcommercio: abusivismo e contraffazione un freno al rilancio dell’economia italiana;
  • Lavoro: sos nel settore dell’agricoltura. Dilaga l’impiego di lavoratori irregolari;
  • Turismo, le bellezze della Sicilia off-limits. Inaccessibili la Morgantina e il Monte Bonifato;
  • Il «tesoretto» di 237 milioni nelle casse di Montecitorio;
  • La Bce e il credito alle imprese;
  • Il Microcredito aprirà 100 sportelli al Sud. Autoimpiego e inclusione in mondo produttivo;
  • Sciopero generale: migliaia in piazza in Sicilia. Cgil: “Il governo tenga conto delle proteste”;
  • Chi cinguetta meglio tra i partiti;
  • Demopolis: centrodestra indietro nei sondaggi. Centrosinistra al 34%, i 5 stelle al 22%;
  • Agnello-Hornby, "Nel mio libro racconto generosità e prepotenza della mia Palermo";
  • “Scatti al parco”, concorso fotografico sull’interazione con il verde pubblico;
  • Un luogo è importante per una storia, ma non è una storia;
  • Cronaca della chiusura dell'esperienza del Laboratorio Zeta nella sede di via Boito;
  • Palermo, prevenzione del cyber bullismo. Progetto alla scuola media Franchetti;
  • Giornata contro la violenza sulle donne. Il 25 novembre in piazza contro i soprusi;
  • “Riprenditi la vita”, tre giorni di iniziative contro la violenza sulle donne e i bambini;
  • Macerie, miserie, sogni e amori del XX secolo. Guenassia affabula su un novello Joseph K.;
  • La valorizzazione delle bellezze siciliane al centro di una due giorni a Palazzo Jung;
  • Condoglianze 2.0, il profilo web è immortale. L'aldilà viaggia online nei secoli dei secoli;
  • Tutti pazzi per Peppa Pig cartone animato dei record;
  • Ecco il vero Furore Steinbeck per la prima volta senza censure;
  • Ludwig Wittgenstein appunti di una vita oltre la logica;
  • L’importanza della lettura. Almacanda, la biblioteca parlante;
  • “Persi un battito” di Elettra Maria Oddo. I temi della vita visti da una quindicenne;
  • Rassegna di cinema ungherese ai Cantieri culturali della Zisa;
  • “Convitto Falcone tra scene e set”. Mostra fotografica sul film di Scimeca;
  • Pennac: i re della finanza gli orchi di oggi. La saga di Malaussene sulla strada del cinema;
  • Giuseppe Verdi, musicista “cinematografico”;
  • Dal primo film del 1913 all’ultimo di Castellani. L’influenza e la musica di Verdi nel cinema;


asud'europa
Iscriversi al Centro Pio La Torre
Progetto educativo antimafia
News en
Europe 4 all
Amoru
Donaci il 5x1000
RASSEGNA VIDEO
23 Ottobre 2019 | Commenti (0) | Parti video 6

28 Maggio 2019 | Commenti (0) | Parti video 16

« Video precedenti

ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
Nome
Cognome
Email
Codice antispam F5GMU
Vuoi ricevere "asud'europa"?
 
I dati personali e l'indirizzo di posta elettronica forniti verranno trattati secondo il d.lgs. n. 196/2003 dal Codice Civile sulla tutela dei dati personali
Archivio digitale Pio La Torre
La Marcia di Pio
Memoria fotografica